Google Translator

Seguici su Facebook

Link

Agriturismi: La Quercia BioAgriturismo, Atri

Contatore Visite

Archivi del mese: febbraio 2012

Secondo alcune filosofie e dottrine religiose, i chakra sono punti di forza tra i quali si muoverebbe un’energia variamente definita. La loro conoscenza è trasmessa da molti sistemi di yoga, nelle diverse tradizioni induiste, buddhiste e jainiste che concordano sul fatto che i chakra agiscano come valvole energetiche.

Uno squilibrio a livello di un chakra determinerebbe uno squilibrio d’energia nei determinati organi associati. Molte moderne terapie naturali, soprattutto la cristalloterapia, si basano sull’analisi dei chakra.

Secondo il Vedānta, filosofia indiana che contiene gli elementi di conoscenza per migliorare sé stessi, il corpo fisico e il corpo sottile (emozioni, pensieri, percezioni, stati di coscienza) formano un insieme. Questi due corpi sono collegati a livello dei chakra, quindi agendo sul corpo fisico si produrrà un effetto su quello sottile e viceversa.

Gli esseri umani, la maggior parte degli animali ed alcune piante, avrebbero sette chakra principali o primari. Secondo alcune tradizioni, ogni chakra assomiglierebbe ad un piccolo vortice.

I SETTE CHAKRA PRINCIPALI

Chakra01.gif

Muladhara o chakra della radice

La sua funzione principale è legata al corpo materiale, all’istinto di sopravvivenza. Produce un senso di armonia fisica e mentale in rapporto alla natura; è legato alla vitalità sessuale, la capacità di adattamento al mondo e di sopravvivenza, soddisfa i bisogni primordiali quali il cibo, l’acqua, l’aria, il riparo. È il chakra con cui vengono assorbite le energie della Terra.

Chakra02.gif

Svadhishthana

Come il chakra della radice, Svadhisthana è legato al mondo materiale. Un suo cattivo funzionamento deriva da conflitti nella sfera sessuale.

Chakra03.gif

Manipura chakra o del plesso solare

Questo è il chakra della forza di volontà individuale, del carisma e dell’efficenza. Un suo blocco provoca incapacità di rimanere calmi, ira, iperattività, disturbi di origine nervosa. Attraverso questo punto si gestiscono qualità individuali quali: l’emotività, l’autoaffermazione, il potere, la capacità decisionale, la sicurezza e l’autostima. Di conseguenza un funzionamento carente di questo chakra causa: scarsa energia, timidezza, bassa stima di sé, senso di inutilità, chiusura in sè stessi, paura del prossimo, fobìe, ipocondria.

Chakra04.gif

Anahata chakra o centro del petto

Questo centro sottile controlla la respirazione ed il funzionamento di cuore e polmoni. Sul piano spirituale controlla emozioni quali: amore incondizionato, sensibilità verso l’ambiente esterno, accettazione, pietà, bontà, il dare ed il ricevere ed in generale il prendersi cura della vita (umana, animale, vegetale). Il malfunzionamento di questo chakra produce squilibrio delle suddette emozioni ed a livello fisico si ripercuote, a lungo andare, su cuore e polmoni causando problematiche quali: polmoniti, asma, malattie cardiache.

Chakra05.gif

Vishudda chakra o centro della gola

Questo chakra sovrintende la comunicazione, la capacità d’ascolto e di parola, la sincerità. Il suo potere è particolarmente evidente per quello che riguarda la comunicazione verbale, l’eloquenza e la capacità di trasmettere le proprie idee in modo chiaro, preciso e cristallino infatti, se particolarmente sviluppato, conferisce il potere di esprimersi e parlare in modo estremamente persuasivo e convincente. Gli squilibri in questo chakra si manifesteranno con problemi quali: incomunicabilità, incapacità di trasmettere chiaramente agli altri idee e sentimenti, incapacità di sfogare le proprie tensioni psicologiche, stress e introversione.

 

 

 

Chakra06.gif

Ajna chakra o terzo occhio

È il chakra che presiede la visione interiore o extrasensoriale. Permette lo sviluppo di capacità come sesto senso, percezioni extrasensoriali, stati mistici, proiezioni mentali, viaggiare nel Piano astrale, percezione “visiva” dell’aura. Gli squilibri si manifesteranno, a livello psichico attraverso incubi, fenomeni psichici incontrollati o sgradevoli, mancanza completa di sogni, confusione mentale, a livello fisico attraverso malattie della vista e mal di testa.

Chakra07.gif
Sahashrara chakra o “dei mille petali”

È il chakra che presiede il contatto con il Divino, governa la corteccia cerebrale e la presa di coscienza. Lo sviluppo di questo chakra determina l’apertura e la dilatazione della coscienza con lo sviluppo dell’intelletto, favorendo conoscenza superiore e “illuminazione”, contatto e comunione con la forza creatrice dell’universo, stato di purificazione, appagamento spirituale, totale libertà dalle limitazioni dei nostri istinti bassi e grossolani.

Spunti tratti da: http://it.wikipedia.org/wiki/Chakra

CORSO “Chakra e Cristalli – livello base”

Nei mesi di Luglio e Agosto nel nostro bioagriturismo, su richiesta si organizzano con un’esperta corsi collettivi di “Chakra e Cristalli – livello base”.

Il corso di “Chakra e Cristalli – livello base” prevede 2 incontri della durata di 2 ore ciascuno.

Il costo complessivo del corso è pari ad € 50,00 a persona.

Ai fini dell’attivazione del corso è richiesto un numero di partecipanti che va da un minimo di 4 ad un massimo di 8 persone.